Certificato medico per l’attività subacquea

La subacquea è uno sport divertente e sicuro, ma è necessario accertarsi di essere in buona salute. Per partecipare ai corsi o alle immersioni occorre accertare la propria idoneità poiché potrebbero essere presenti delle condizioni fisiopatologiche (croniche, ereditarie, congenite o acquisite ecc) che ne potrebbero impedire o limitarne la pratica. Per le attività subacquee, pur essendo sufficiente un certificato medico non agonistico, noi riteniamo fondamentale dotarsi di un certificato medico per attività sportiva agonistica.

La visita medico sportiva di idoneità all’attività agonistica ha come scopo principale quello di escludere la presenza di patologie o malformazioni che sconsiglino tale attività. Diversamente dal certificato di idoneità sportiva non agonistica, che in sostanza è un certificato di buona salute, quello di attività sportiva agonistica è specifico, indica cioè uno sport in particolare, per il quale viene concessa l’idoneità ad essere praticato.

  • Qualsiasi persona che intende effettuare attività sportiva a livello agonistico (ma anche non agonistico), ha l’obbligo di presentare un certificato di idoneità, unitamente all’esame delle urine, previa richiesta di una società sportiva, come previsto e regolato dalle attuali normative di legge.
  • Per lo sport non agonistico il certificato d’idoneità può essere rilasciato dal medico di famiglia, dal pediatra di fiducia o da uno specialista della medicina dello sport. Per quanto riguarda invece quello agonistico, il certificato d’idoneità piò essere rilasciato solo dal medico specialista della medicina dello sport.
  • Le certificazioni di idoneità non agonistica e agonistica hanno validità massima di un anno, anche se il medico esaminatore, sulla base di specifici riscontri clinici, può ridurre la durata di tale validità.
  • La subacquea rientra fra gli sport appartenenti alla tabella “B” vale a dire quelli che necessitano di un impegno muscolare e cardio-respiratorio elevato. In conformità a questa tabella sono richiesti diversi tipi di accertamenti, descritti nella sezione “Come”. La legislazione che classifica gli sport e li colloca in determinate fasce è in continua evoluzione in relazione anche alle tecnologie sempre più evolute che avvicinano un numero sempre più alto di praticanti. In tal senso, la subacquea viene definita come una attività sportiva con impegno cardiovascolare di tipo neurogeno, cioè, caratterizzata da aumenti della frequenza cardiaca (quindi non dalla gittata) dovuti, ad un importante impatto emotivo.
  • Per alcuni sport, sia per escludere la presenza di patologie specifiche che potrebbero controindicarne l’avvio alla pratica, sia per escludere possibili danni che la pratica intensiva di tali sport può potenzialmente causare, la legge consiglia poi ulteriori esami specialistici di protocollo. In tal senso, per la subacquea, visti gli sbalzi di pressione a cui sono sottoposti i seni nasali e paranasali, sarebbe utile sottoporsi ad una visita otorinolaringoiatrica.
L'AS Marenostrum richiede, per la pratica della subacquea, un certificato di attività sportiva AGONISTICA e, secondariamente, consiglia una visita otorinolaringoiatrica a coloro che presentano, anche saltuariamente o periodicamente, problemi ai seni nasali/paranasali e all'orecchio (sinusiti, acufeni, epistassi, otiti, riniti ecc)
In cosa consiste la visita medica ?

All’inizio vengono raccolte delle informazioni sullo stato di salute del soggetto, su eventuali patologie familiari, sulla qualità delle attività lavorative e sportive svolte, su alcune abitudini (fumo, assunzione di integratori, alcool…) e sulla conoscenza dei danni derivanti dall’assunzione di sostanze doping.

Dopo di ciò si raccolgono quelli che vengono chiamati dati antropometrici cioè peso e altezza. Ha inizio poi la visita clinica nella quale si procede auscultazione dei campi polmonari e dell’itto cardiaco per finire con la misurazione della PA (pressione arteriosa).

Si procede poi ad un elettrocardiogramma a riposo, dopo di che viene fatto fare uno sforzo per 3 minuti su uno o due scalini alti o su alcuni attrezzi ginnici (cyclette, remoergometro, tapis roulant ecc). Dopo tale sforzo viene eseguito nuovamente l’ECG per vedere la funzionalità cardiaca sotto sforzo e nei minuti di recupero. Al termine si effettua un esame spirometrico, che ha lo scopo di misurare la capacità respiratoria vitale unitamente ai volumi polmonari.

Il giorno della visita medica si dovrà portare il referto di un esame completo delle urine che dà utili indicazioni di funzionalità epatica, renale e metabolismo glucidico. Esso rappresenta un test a basso costo per individuare patologie che possono rimanere nascoste per molto tempo (es. diabete mellito).
Tale referto dovrà essere effettuato presso un laboratorio analisi autorizzato fino a 45 giorni antecedenti la data della visita medica e sarà a completamento della certificazione sanitaria che autorizza la pratica sportiva. Alcuni centri includono l’analisi delle urine che dovranno essere raccolte la mattina dell’esame.

Il Marenostrum, per comodità, si appoggia per le visite mediche ai seguenti studi medici, ma sono puramente indicativi e vogliono solo costituire un aiuto generico per chi non conoscesse alcuna struttura a cui rivolgersi.

  • Cassia Physio Center, Via Valle della Storta 23/a. Tel. 06.30896538-06.30899350 (zona La Storta)  simbolo-mappa

DIVENTA SUBACQUEO ADESSO!

Sei pronto a dare una svolta alla tua vita? Vuoi fare una nuova esperienza emozionante e divertente?

Prenota ORA una prova subacquea gratuita ed inizia a respirare sott’acqua!

PROSSIMI EVENTI